Kos

Kos

La Grecia è il teatro che ospita l’affascinante spettacolo di una natura incontaminata e la storia di antiche civiltà. Kos è uno dei suoi migliori palcoscenici. Seconda isola per estensione dell’arcipelago del Dodecaneso, prevalentemente pianeggiante e sorprendentemente fertile, viene anche soprannominata “il giardino galleggiante”.

Il nome lascia presagire una ricchezza naturale senza eguali: le rocce brulle dell’entroterra sfumano in verdi vallate, le pareti montuose sono ricoperte dai boschi di pini di Aleppo, la costa è orlata di palme e le vie del centro sono colorate dalle bouganville e invase dall’odore dei gelsomini. Questo meraviglioso palco naturale ha come platea la distesa blu dell’Egeo e vanta un fondale di scena d’eccezione: l’Anatolia, che dall’isola si può ammirare a occhio nudo. Ma in scena, oltre la natura, c’è anche la storia antica. Quella di Kos inizia da molto lontano, esattamente in epoca micenea, quando l’isola contribuì alla guerra di Troia mettendo a disposizione ben 30 navi da guerra. Da quel momento in poi fu attraversata da diversi popoli: Romani, Turchi, Italiani e Tedeschi la dominarono fino all’annessione alla Grecia, nel 1948. Le rovine e i siti archeologici che costellano l’isola raccontano questa lunga storia. Qui nacque Ippocrate, il padre della medicina moderna. In suo onore fu fondata una scuola di medicina che rese Kos uno dei luoghi più importanti del mondo greco.

Kos offre uno spettacolo capace di lasciare a bocca aperta anche lo spettatore più scettico

0 Vacanze trovate per Kos
Ordina per:


La ricerca non ha fornito alcuni risultato.
Prova a cambiare i parametri nel modulo a sinistra!